hrcak mascot   Srce   HID

Archaeologia Adriatica, Vol.2 No.2 Svibanj 2009.

Izvorni znanstveni članak

Phoinike d’Epiro in eta’ ellenistica

Sandro De Maria

Puni tekst: talijanski, pdf (13 MB) str. 683-699 preuzimanja: 727* citiraj
APA
De Maria, S. (2008). Phoinike d’Epiro in eta’ ellenistica. Archaeologia Adriatica, 2(2), 683-699. Preuzeto s http://hrcak.srce.hr/37208

Sažetak
Phoinike è città della Caonia (Epiro settentrionale) nota alle fonti antiche (soprattutto Polibio) come prospera e capoluogo del koinòn fra III e II sec. a.C. Questo ruolo importante della città è confermato dalla documentazione archeologica, molto incrementata grazie alle recenti ricerche italo-albanesi (2000-2007), seguite alle prime condotte da Luigi M. Ugolini (1926-1927). La città si formò probabilmente secondo un processo sinecistico nella seconda metà del IV sec. a.C., limitata originariamente al settore orientale del colle su cui fu alloggiata, poi progressivamente estesa (III-II sec. a.C.) verso ovest. Un tempio in antis, forse sorto sull’agorà, e le due fasi ellenistiche del teatro (uno dei maggiori dell’Epiro) attestano l’importanza dell’architettura pubblica, mentre un quartiere di case a peristilio, alloggiato su terrazze nel versante meridionale del colle, rivela il tono alto dell’edilizia domestica. Il sistema urbanistico, di tipo scenografico a terrazze, si adatta alla natura irregolare del suolo, secondo le tendenze in atto nell’urbanistica del periodo ellenistico. Gli scavi nella necropoli hanno portato significativi documenti per l’assetto sociale della città, che si rivela tendenzialmente egualitario, mentre nel territorio sono noti diversi centri, anche fortificati, destinati allo sfruttamento dell’agricoltura e all’allevamento transumante degli animali.

Ključne riječi
Phoinike; Epiro; periodo ellenistico

Hrčak ID: 37208

URI
http://hrcak.srce.hr/37208

Posjeta: 929 *