hrcak mascot   Srce   HID

Ostalo

I leoni Veneziani lapidei a Hvar

Zorka Bibić

Puni tekst: hrvatski, pdf (22 MB) str. 53-80 preuzimanja: 383* citiraj
APA 6th Edition
Bibić, Z. (2017). Venecijanski kameni lavovi u Hvaru. Prilozi povijesti otoka Hvara, XIII. (1), 53-80. Preuzeto s https://hrcak.srce.hr/185207
MLA 8th Edition
Bibić, Zorka. "Venecijanski kameni lavovi u Hvaru." Prilozi povijesti otoka Hvara, vol. XIII., br. 1, 2017, str. 53-80. https://hrcak.srce.hr/185207. Citirano 19.10.2021.
Chicago 17th Edition
Bibić, Zorka. "Venecijanski kameni lavovi u Hvaru." Prilozi povijesti otoka Hvara XIII., br. 1 (2017): 53-80. https://hrcak.srce.hr/185207
Harvard
Bibić, Z. (2017). 'Venecijanski kameni lavovi u Hvaru', Prilozi povijesti otoka Hvara, XIII.(1), str. 53-80. Preuzeto s: https://hrcak.srce.hr/185207 (Datum pristupa: 19.10.2021.)
Vancouver
Bibić Z. Venecijanski kameni lavovi u Hvaru. Prilozi povijesti otoka Hvara [Internet]. 2017 [pristupljeno 19.10.2021.];XIII.(1):53-80. Dostupno na: https://hrcak.srce.hr/185207
IEEE
Z. Bibić, "Venecijanski kameni lavovi u Hvaru", Prilozi povijesti otoka Hvara, vol.XIII., br. 1, str. 53-80, 2017. [Online]. Dostupno na: https://hrcak.srce.hr/185207. [Citirano: 19.10.2021.]

Sažetak
Nel presente lavoro sono elencati e descritti 21 leoni lapidei risalenti all'epoca della Repubblica di Venezia, leoni che si trovano nella città di Hvar e in altre località dell'omonima isola.
Nel corso del XV secolo, la cosiddetta epoca d'oro di Venezia, il territorio della Repubblica si estese notevolmente, e di conseguenza presero corpo, in senso geopolitico, le espressioni indicanti i possedimenti veneziani di terra (Stato da Terra) e quelli marittimi (Stato da Mar), questi ultimi ricomprendenti la costa orientale dell'Adriatico e ai quali apparteneva anche l'isola di Hvar. Non molto tempo dopo la conquista Venezia favorì un rinnovamento delle città dalmate, in particolar modo per quel che riguarda gli edifici pubblici. Il leone alato di san Marco fu scelto come il migliore e più rappresentativo simbolo del potere e dei valori incarnati da Venezia, simbolo che doveva essere chiaramente visibile negli spazi pubblici.
La maggior concentrazione di leoni marciani a Hvar è riscontrabile proprio nei luoghi che in quel periodo furono soggetti alle maggiori mutazioni urbanistiche, ossia sul palazzo del Conte (Rettore della città) e sulla fortezza soprastante la città. Tutti i leoni lapidei presenti a Hvar sono parte integrante dello spazio pubblico e dei monumenti che a quel tempo erano significativi per la comunità locale. Sull'isola di Hvar sono presenti i due tipi più diffusi di leone alato, ossia il tipo andante ed il tipo in mołeca, e sono tutti opera di maestranze locali. Per ordine della stessa Repubblica di Venezia, in base a un decreto del 1691, furono distrutte molte iscrizioni e numerosi stemmi di rettori collocati in prossimità dei leoni stessi, fatto che rende attualmente in gran parte lacunosa la storia dei leoni stessi.
Dopo la caduta della Repubblica di Venezia nel 1797, con il susseguirsi di numerose entità statali diverse e regimi fino ad oggi, ed in particolare tra le due guerre mondiali e nel secondo conflitto mondiale, furono proprio i leoni lapidei ad essere spesso vittime degli eventi storici. Nella città di Hvar, a differenza che in altre località dell'isola e della Dalmazia, sono "sopravissuti" numerosi leoni lapidei, soprattutto per la prudenza e la tolleranza delle autorità cittadine e degli intellettuali locali.
Questo testo vuole essere di sprone a una maggior considerazione nei riguardi dei lasciti dell'amministrazione veneziana, che in quasi quattro secoli realizzò sui nostri territori numerosi ed essenziali cambiamenti. Parimenti, queste righe vogliono anche essere un appello al restauro dei leoni lapidei di Hvar, i quali, forse, non hanno un grande valore estetico-artistico, ma sono di assoluto valore storico e documentale

Hrčak ID: 185207

URI
https://hrcak.srce.hr/185207

[hrvatski]

Posjeta: 802 *