hrcak mascot   Srce   HID

Review article

GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI

Enver Ljubović ; Segna

Fulltext: italian, pdf (2 MB) pages 487-498 downloads: 43* cite
APA 6th Edition
Ljubović, E. (2005). GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI. Atti, XXXV (1), 487-498. Retrieved from https://hrcak.srce.hr/242467
MLA 8th Edition
Ljubović, Enver. "GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI." Atti, vol. XXXV, no. 1, 2005, pp. 487-498. https://hrcak.srce.hr/242467. Accessed 19 Jun. 2021.
Chicago 17th Edition
Ljubović, Enver. "GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI." Atti XXXV, no. 1 (2005): 487-498. https://hrcak.srce.hr/242467
Harvard
Ljubović, E. (2005). 'GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI', Atti, XXXV(1), pp. 487-498. Available at: https://hrcak.srce.hr/242467 (Accessed 19 June 2021)
Vancouver
Ljubović E. GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI. Atti [Internet]. 2005 [cited 2021 June 19];XXXV(1):487-498. Available from: https://hrcak.srce.hr/242467
IEEE
E. Ljubović, "GLI STEMMI DEI VESCOVI DI SEGNA E DI SEGNA-MODRUS CARDINALIBUS, CABALLINI E PICCARDI", Atti, vol.XXXV, no. 1, pp. 487-498, 2005. [Online]. Available: https://hrcak.srce.hr/242467. [Accessed: 19 June 2021]

Abstracts
Nel presente contributo si descrivono gli stemmi di quattro vescovi che
sedettero sulla cattedra della diocesi di Segna-Modrus, le cui famiglie erano originarie
dalla penisola italica.
Gli stemmi del vescovo Giovanni de Cardinalibus (1386-1392) e di suo nipote Leonardo
(1392-1402), ambedue originari da Pesaro, si trovano scolpiti sul loro monumento sepolcrale
che ancor oggi si custodisce nella cattedrale della B.V. Maria di Segna. Giovanni
Battista (Ivan Krstitelj) de Caballini, invece, fu vescovo dal1773 al1782. Un suo stemma,
scolpito in pietra e dipinto, si trova oggi sopra la porta d'entrata della casa parrocchiale
di Novi Vinodol. Aldrago Antonio De Piccardi (1784-1789) era, invece, nativo di Trieste
(1708), dove fu anche sepolto. Di lui si conserva un suo stemma gentilizio scolpito su
lapide sepolcrale immurata sulla facciata di fondo della cattedrale di San Giusto di
Trieste.

Hrčak ID: 242467

URI
https://hrcak.srce.hr/242467

[croatian]

Visits: 105 *