Skoči na glavni sadržaj

Pregledni rad

Sommario

Maurizio Buora ; Gradski muzej Udina


Puni tekst: hrvatski pdf 16.929 Kb

str. 51-65

preuzimanja: 554

citiraj


Sažetak

La città di Asseria è oggi importante per gli scavi che vi vengono condotti e per le ricerche che sono promosse da questa rivista. Nell’ultimo numero Sanja Ivčević ha pubblicato le fibule del tipo Aucissa da questa città ora al museo di Spalato. Grazie all’amabile disponibilità del prof. Ivo Fadić e all’aiuto di Sime Perović, che qui si ringraziano sentitamente, sono stati messi a disposizione i disegni di nuove fibule recuperate di recente e oggi conservate a Zara. Esse provengono da scavi e ritrovamenti nelle necropoli immediatamente al di fuori delle mura urbane, in particolare presso la porta di Traiano (a nord) e presso la porta orientale. Il presente studio si svolge nell’ambito di una ricerca promossa dai Civici Musei di Udine in relazione alla diffusione delle fibule nell’area altoadriatica in epoca romana. e contribuiscono a meglio conoscere la dinamica dell’utilizzo e della diffusione di singoli tipi.
L’insieme delle fibule e degli ornamenti qui presentati comprende un arco di tempo piuttosto ampio che va dal I sec. d. C. fino al VI e forse anche al VII d. C. Il numero maggiore appartiene al primo periodo imperiale, in special modo alla prima metà del I sec. d. C., per quanto siano ben rappresentati anche la seconda metà del secolo e anche quello successivo. Unendo i dati qui esposti con quelli già editi a cura della Ivčević emerge che dopo l’età protostorica – cui appartengono alcune fibule da Asseria che si conservano nel museo di – delle fibule compare in maniera massiccia con l’espansione della civiltà romana nell’età augustea o immediatamente dopo.

Ključne riječi

Hrčak ID:

74972

URI

https://hrcak.srce.hr/74972

Podaci na drugim jezicima: hrvatski engleski

Posjeta: 1.300 *