Skoči na glavni sadržaj

Izvorni znanstveni članak

PATRIMONIO PITTORICO DELLA FAMIGLIA GARAGNIN NEL SETTECENTO SECONDO L`INVENTARIO DEI BEENI DELL`ANNO 1798

Fani Celio Cega ; Muzej grada Trogira


Puni tekst: hrvatski pdf 3.591 Kb

verzije

str. 325-331

preuzimanja: 366

citiraj

Puni tekst: talijanski pdf 3.591 Kb

verzije

str. 332-332

preuzimanja: 238

citiraj


Sažetak

Nell'Archivio storico di Spalato (Split) è depositato l'inventario dei beni della famiglia Garagnin, della fine del XVIII secolo, intitolato Inventario degl'effetti mobili ed uttensili insevienti alla Casa di abitazione in Traù delli Nobili sign. Fratelli Coo: Garagnin. Grazie ad esso apprendiamo, tra l'altro, quali dipinti costituivano il patrimonio pittorico di questa famiglia, e in che modo usava abbellire le pareti della sua dimora. Seguendo l'inventario si nota che praticamente in ogni locale, eccetto ovviamente le cantine, si trovavano dei dipinti. Raffiguravano sopratutto motivi religiosi e storici, e molto spesso vedute di città. Il compilatore dell'inventario tenne poco conto della necessità di indicare dimensioni, ed anche le altre notizie sono molto scarse. Per questo motivo oggi è difficile attribuire alcuni dipinti. Confrontandoli con i dipinti del lascito Garagnin al Museo civico di Traù, che ha oggi sede nel palazzo nobiliare un tempo proprietà di questa famiglia, si può riconoscere solo parte di queli riportati nell'inventario. Parte di questi dipinti furono anche portati in Italia da questa famiglia quando, alla metà di questo secolo, abbandonò la Croazia. Della sorte degli altri non sappiamo niente. L'inventario testimonia l'amore per l'arte, o per la moda, dei Garagnin che li spinse a ornare di quadri tutte le pareti della loro dimora.

Ključne riječi

Hrčak ID:

110325

URI

https://hrcak.srce.hr/110325

Datum izdavanja:

11.8.1998.

Podaci na drugim jezicima: hrvatski

Posjeta: 1.167 *