Skoči na glavni sadržaj

Izvorni znanstveni članak

Requisito di equità quale fondamento dell'obbligazione di risarcimento del danno senza responsabilità

Maja Bukovac Puvača ; Pravni fakultet Sveučilišta u Rijeci


Puni tekst: hrvatski pdf 323 Kb

str. 789-808

preuzimanja: 4.177

citiraj


Sažetak

Nel lavoro si offre una panoramica comparata dei presupposti in base ai quali al risarcimento del danno può essere tenuto anche un soggetto che non è responsabile del medesimo. Tali situazioni straordinarie, nelle quali oltre ad invocare il principio di equità, viene esclusa l'applicazione delle regole generali in materia di responsabilità civile, sono previste nella maggiore parte degli ordinamenti (anche nel DCFR) anche se sotto forma di disposizioni dal carattere molto generico. Sicché soltanto attraverso l'analisi della prassi giurisprudenziale si può rispondere alla domanda circa la reale applicazione del requisito di equità. In primo luogo, si prendono in esame le esperienze del diritto comparato (austriaco, tedesco, svizzero, italiano e svedese), come pure le disposizioni sull'equità di cui nel DCFR; successivamente, vengono esaminate le disposizioni dello ZOO (tanto quelle abrogate, quanto quelle vigenti), come anche la nostra giurisprudenza. Si segnala lo spostamento del baricentro dalla questione della responsabilità alla questione della reale possibilità di attuazione e di equilibrio degli interessi (patrimoniali) del danneggiato e dell'autore dell'illecito.

Ključne riječi

responsabilità per danni, capacità delittuale, capacità naturale, equità

Hrčak ID:

63624

URI

https://hrcak.srce.hr/63624

Podaci na drugim jezicima: hrvatski engleski njemački

Posjeta: 5.161 *