hrcak mascot   Srce   HID

Izvorni znanstveni članak

ROMULO VENUCCI

Boris Vizintin ; Umjetnička galerija, Rijeka

Puni tekst: hrvatski, pdf (15 MB) str. 163-167 preuzimanja: 146* citiraj
APA 6th Edition
Vizintin, B. (1987). Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija. Peristil, 30 (1), 163-167. Preuzeto s https://hrcak.srce.hr/165377
MLA 8th Edition
Vizintin, Boris. "Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija." Peristil, vol. 30, br. 1, 1987, str. 163-167. https://hrcak.srce.hr/165377. Citirano 28.03.2020.
Chicago 17th Edition
Vizintin, Boris. "Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija." Peristil 30, br. 1 (1987): 163-167. https://hrcak.srce.hr/165377
Harvard
Vizintin, B. (1987). 'Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija', Peristil, 30(1), str. 163-167. Preuzeto s: https://hrcak.srce.hr/165377 (Datum pristupa: 28.03.2020.)
Vancouver
Vizintin B. Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija. Peristil [Internet]. 1987 [pristupljeno 28.03.2020.];30(1):163-167. Dostupno na: https://hrcak.srce.hr/165377
IEEE
B. Vizintin, "Futurizam i konstruktivizam Romola Venuccija", Peristil, vol.30, br. 1, str. 163-167, 1987. [Online]. Dostupno na: https://hrcak.srce.hr/165377. [Citirano: 28.03.2020.]

Sažetak
Dopo aver terminato quattro classi del liceo a Rijeka, va a Budapest dove predde la maturita e si iscrive all'Accademia d'arte nel 1923. Ha studiato pittura sotto la guida del maestro Janos Vaszary, autore molto importante per l'avanguardia ungherese e che ha influito sulle giovani generazioni. Paralelamente ha studiato scultura nella classe del maestro Alajos Strobla e affresco da Andor Dudits. Nel 1925, ancora come studente dipinge all'Accademia una grande composizione (6 x 3) sul tema del Rinascimento. L'opera e stata esposta alla II mostra internazionale di Rijeka nel 1928. Dopo il suo rittorno a Rijeka, nel 1928, Venucci ha realzzato gli affreschi nell'atrio della chiesa Cappuccina, le sculture (rappresentanti angeli) della facciata della chiesa votiva a Kozala, molti oli, acqcuarelli e disegni con i quali e stato presente alle mostre internazionali di Roma (1928), Firenze (1929), Genoa (1930) e Udine (1930) Ha partecipato con le sue opere a piu di 50 mostre locali, nazionali e internazionali (Varese, Budapest, Zagreb, Firenze, Beograd, Trieste, Rijeka, Rostock, Faenza, Banjaluka). Gia nel periodo studentesco e diventato membro dei gruppi d'avangardia ungheresi »UME« e »KUT« e dell'Associazione dei pittori della Croazia a Rijeka, e statto uno dei fondatori. Vinicitore di numerosi premi tra i quali il Premio della citta di Rijeka e l'onoreficenza di Cavlliere del lavora con girlanda d'argento. E stato un importante pedagoga, insegnante di disegno e storia dell'arte nelle scuole di lingua italiana. Nel 1976 la casa editrice »Lint« di Trieste ha stampato la sua mappa di littografie aventi per tema la vecchia citta di Rijeka con preffazione di Decia Gioseffi. Nella sua lunga carriera artistica e passato attraverso diverse fasi - dal postimpresionismo ed espresionismo fino al futurismo e costruttivismo cubista, per ritornare alla fine della sua vita all'espresionismo architettonico.

Hrčak ID: 165377

URI
https://hrcak.srce.hr/165377

[hrvatski] [engleski]

Posjeta: 310 *