Skoči na glavni sadržaj

Izvorni znanstveni članak

NOBILI E POPOLANI A CONFRONTO. IL CASO DI CAPODISTRIA DEL 1770

Giovanni Radossi ; Centro di ricerche storiche Rovigno


Puni tekst: talijanski pdf 486 Kb

str. 109-173

preuzimanja: 194

citiraj


Sažetak

Nel 1770 i Popolani di Capodistria si lamentarono che i Nobili disponevano
ad arbitrio delle cose appartenenti al pubblico governo, e pertanto imploravano di
eleggere due Sindici, scelti tra i Capi Famiglia, quali loro rappresentanti. La risposta
“illuminata” del podestà-capitano non si fece attendere a lungo, per cui emanava la
necessaria Terminazione, sottoponendola ovviamente all’approvazione del Senato. I
Nobili denunciarono il “secreto Maneggio” ad opera dei Popolari, che inquietavano la
pace. Il Senato giungeva alla conclusione di annullare la citata Terminazione, poiché le
cose dovevano rimanere nella primitiva situazione, “a conforto del Ceto Nobile”. L’incerto
dibattito e i mal riusciti tentativi riformistici rappresentati in questo documento,
mettono a nudo la stanchezza dell’intero sistema, facendo emergere i conflitti in ambito
sociale ed economico: il vecchio stato veneziano non era più riformabile, poteva semmai
essere guidato alla sua conclusione.

Ključne riječi

Capodistria, Nobili, Popolani, Almerigotti, Girolamo Marcello, Nicolò Berengan

Hrčak ID:

241836

URI

https://hrcak.srce.hr/241836

Podaci na drugim jezicima: hrvatski

Posjeta: 354 *