Skip to the main content

Original scientific paper

LA GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA E LE ORIGINI DELL’EMPORIO DI FIUME (1701 – 1779)

William Klinger ; Centro di ricerche storiche Rovigno


Full text: italian pdf 315 Kb

page 63-85

downloads: 232

cite


Abstract

Dopo la fine della Guerra di Successione spagnola (1701 – 1714), numerosi
esuli spagnoli si stabilirono nei possessi asburgici in Italia e nel Banato. La cancelleria
di stato spagnola veniva alimentata dai proventi del Reame di Napoli. La perdita di Napoli
(1734) spinse il segretario di stato spagnolo Ramón de Vilana Perlas (1663 - 1741)
a resuscitare il progetto di costituzione di una colonia spagnola nel Banato di Timisoara
il cui sbocco al mare avrebbe dovuto essere Fiume, ma la sconfitta contro gli Ottomani
del 1739 vanificò tale progetto. I possessi del Perlas situati alle spalle di Fiume furono
ceduti al magnate ungherese Theodor Batthyány (1729 - 1812) nel 1764 il quale
ingaggiò l’economista francese Accarias de Sérionne onde convogliare verso Fiume
le esportazioni ungheresi. Sérionne suggerì nel 1768 di migliorare i collegamenti viari
ma anche istituzionali del porto adriatico con l’Ungheria, soluzione attuata da Maria
Teresa entro il 1779.

Keywords

Fiume, Banato di Timisoara, Carlo VI, Guerra di Successione spagnola (1701 – 1714), Ramón de Vilana Perlas (1663 - 1741), Theodor Batthyány (1729 - 1812)

Hrčak ID:

241818

URI

https://hrcak.srce.hr/241818

Article data in other languages: croatian

Visits: 409 *